Unione di Comuni Marghine
Pubblica amministrazione

Servizio tecnico di Progettazione di fattibilità tecnica ed economica (ex progettazione preliminare), definitiva ed esecutiva, Direzione Lavori, Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori di “Rifunzionalizzazione di beni del patrimonio immobiliare della Regione concessi in comodato d’uso all’Associazione di Comuni. Interventi su beni del patrimonio ferroviario”.

Soggetto aggiudicatore: Comune di Macomer
Oggetto: Servizio tecnico di Progettazione di fattibilità tecnica ed economica (ex progettazione preliminare), definitiva ed esecutiva, Direzione Lavori, Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori di “Rifunzionalizzazione di beni del patrimonio immobiliare della Regione concessi in comodato d’uso all’Associazione di Comuni. Interventi su beni del patrimonio ferroviario”.
Tipo di fornitura:
  • Ingegneria e Architettura
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 451.687,74
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 451.687,74
CIG: 7699376E0F
CUP: F36E18000140002
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Ufficio Tecnico - Comune di Macomer
Aggiudicatario provvisorio: RTP: Vincenzi, Sanna, NOWAsrl, Zavarella, Cuccu, Monti, INNOVUS, Vidili - Capofila: Francesco Giuseppe Sanna
Data pubblicazione: 04 dicembre 2018 14:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 25 gennaio 2019 13:00:00
Data scadenza: 04 febbraio 2019 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Domanda di partecipazione
  • Autocertificazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • DGUE
  • Autocertificazione
  • Trattamento dati
  • Autocertificazione
  • Patto di integrità
  • Patto di integrità
  • Rettifica documenti gara 27.12.2018
Per richiedere informazioni: Geom. Antonina Demuru

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Si chiede che i 3 servizi qualificabili affini a quello oggetto di affidamento non abbiano vincolo temporale di espletamento come da “Indicazioni generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria – Relazione AIR” dell’ANAC?

Risposta:

Nonostante le indicazioni della Linea Guida n° 1 riportino il termine temporale degli ultimi 10 anni,  in sede di consultazione del  Bando Tipo n. 3  è stato esteso il periodo di riferimento per i servizi significativi da indicare in sede di offerta  all’intera vita professionale. Pertanto l’indicazione temporale  riportata a pag. 26 del disciplinare di gara , nella tabella in cui si esamina il sub criterio di valutazione, che indica gli ultimi dieci anni non va tenuta in considerazione.

FAQ n. 2

Domanda:

A pagina 24 del disciplinare di gara si dice che vengono attribuiti 5 punti per il possesso di certificazione riguardante i CAM, nel caso di Raggruppamento Temporaneo, solo se tale certificato è in possesso della mandataria-capogruppo?

Risposta:

Il Disciplinare è lex specialis della gara e non si ritiene di modificare tale indicazione. Si conferma che nel caso di Raggruppamento temporaneo la certificazione dovrà essere posseduta dalla mandataria-capogruppo.

FAQ n. 3

Domanda:

Si chiedono chiarimenti in merito al  criterio di valutazione A. In particolare sembra che si faccia riferimento ad opere collaudate, eseguite negli ultimi 10 anni.  La faq n.1 chiarisce che non è necessario che gli interventi affini siano negli ultimi 10 anni ma non è chiaro se le opere debbano essere necessariamente state collaudate.

Risposta:

La faq n° 1 modifica solamente l’indicazione temporale riportata a pag. 26 del disciplinare di gara, infatti i servizi significativi da indicare in sede di offerta possono essere riferiti all’intera vita professionale. Chiaramente non avendo modificato le altre affermazioni riportate nel criterio di valutazione  A i lavori dovranno essere collaudati.